giovedì 30 ottobre 2008

Cosa succede in Italia?

Questo post è OT rispetto al blog. Ma non se ne può fare a meno. Cosa sta succedendo in Italia?
Ieri il senato ha approvato il decreto proposto dal Ministro della pubblica istruzione MariaStella Gelmini, senza tener minimamente conto del fatto che tale decreto fosse stato contestato da tutti i soggetti coinvolti nel sistema dell'istruzione in Italia. Senza eccezione. Non c'è un solo studioso di educazione che abbia considerato il decreto sensato! Non c'è nessuna bibliografia e nessuna ricerca sulla base della quale si siano definite le modifiche previste dal decreto. Ma è stato approvato così com'era (anzi un po' peggiorato con l'emendamento Cota, anch'esso senza nessuna base di conoscenza).
E' stato approvato perchè il governo aveva già deciso e il parlamento sembra ormai avere solo il compito di ratificare!
Ma non basta. Di fronte al Senato, in Piazza Navona gli studenti che manifestavano contro l'approvazione sono stati attaccati da un gruppo di neofascisti. Il Corriere della Sera ha intitolato "Rissa", ma i testimoni hanno visto entrare un camion - oltrepassando le barriere di polizia e carabinieri che chiudevano la piazza - dal quale poi sono stati scaricati bastoni e spranghe. La polizia doveva avere gli occhi chiusi, visto che ha lasciato che un gruppo assai ben organizzato si schierasse e poi caricasse gli studenti. Oppure si è trattato di connivenza?

5 commenti:

Eudaimonia ha detto...

Io sono senza parole!!!Che tristezza, che tristezza...

cicciopettola ha detto...

in italia succede che questa è almeno la prima di 4 legislature consecutive dello stesso esecutivo (4x5, fanno "vent'anni")

che tristezza gianfranco..


(quanto alla "riforma": perché è una riforma?!?! la legge l'ha fatta tremonti mica la ministra gelmini!)

Pergus ha detto...

Anche sul mio blog ho fatto un'eccezione trattando un argomento non nautico. Ho commentato quello che tutti hanno definito "la sparata di Cossiga" e che io credi sia semplicemente un apagina di storia patria. Quando hanno vinto le elezioni di una cosa ero certo, avrebbero ben presto risolto il problema del Rom. Dicevo "Vedrete che manderanno qualcuno a dargli 48 ore per sgombrare e nadarsene" hanno fatto di più, gli hanno dato direttamente fuoco. Con gli studenti hanno fatto lo stesso fuori le squadracce e pestare. Questo è un paese catto-fascista e questo è il più rappresentativo dei governi. Ciccipetola ha ragione vista l'attuale sinistra questo è solo l'inizio di un nuovo ventennio. Se penso però che Diliberto ha convocato un "COMITATO CENTRALE" sto bene come sto, lunga vita al Berlusca

Anonimo ha detto...

ha raggione signor costantini la approvo

berlusconi ha detto...

ma lei si faccia i cavoli suoi e non quelli del governo